Inprint 2015 – un successo

Successo straordinario per la seconda edizione di Inprint come piattaforma per il settore della stampa industriale. Si è conclusa a Monaco la fiera Inprint 2015 con un totale di 3.400 visitatori provenienti da 68 paesi. I tre campi applicativi principali consistevano nella stampa funzionale, decorativa e packaging. Il tutto era accompagnato da ben 60 sessioni di conferenze su vari argomenti. L’azienda italiana Kuei si è aggiudicata il primo premio del ‘Great Innovation Award 2015’ con la loro invenzione ‘Haptink’, che attribuisce alla stampa una vera e propria struttura tridimensionale. La stampa é stata applicata anche in tempo reale dalla ditta Durst tramite una Rho IP507. Erano 150 gli espositori provenienti da 16 paesi e hanno esposto le loro novità su 5.500 metri quadri del padiglione 6 del centro fieristico di Monaco Baviera. La crescita rispetto alla prima edizione dell’anno scorso era del 30% in tutte le aree: visitatori, espositori, metri espositivi. Frazer Chesterman, co-organizzatore e fondatore di Inprint riassume: “Dal 2014 al 2015 abbiamo assistito a uno sviluppo ed a un’evoluzione rapidissima. Spazi espositivi più ampi, messaggi aziendali più chiari e definiti, più proposte di macchinari, inchiostri e vernici oltre a una veramente forte e interessantissima innovazione tecnologica che permette di servire una sempre più ampio range di mercato. Nei colloqui con espositori e visitatori riscontro sempre il fatto che questo evento fieristico produce un palcoscenico unico per visitatori che cercano sistemi di stampa personalizzati o soluzioni tecnologiche sia per l’industria che e per il settore grafico.” Marcus Timson, organizzatore e co-fondatore di Inprint continua: “Inprint si è affermata come punto di incontro importante che raccoglie gli sviluppi della stampa industriale. Gli espositori confermano un’affluenza di visitatori di altissimo livello, le aree di networking erano sempre affollate e i seminare sempre molto ben visitati confermando il fatto che lo scambio di esperienze e conoscenze é essenziale. La stampa funzionale era il principale interesse da parte dei visitatori e se lanciamo un primo sguardo verso l’evento di Milano nel 2016 ci aspettiamo un maggior interesse per la stampa decorativa. Le visite internazionali sono cresciute e ci aspettiamo che Inprint diventi l’evento maggiore a livello Europeo di questo segmento.”

Il 56% dei visitatori erano tedeschi ma oltre il 50% degli espositori erano esteri. I visitatori rappresentavano aziende industriali e da aziende del campo della stampa tradizionale. Il 65% indicava la stampa funzionale come argomento di principale interesse e come secondo punto di interesse è stata indicata la stampa decorativa. Analizzando più a fondo la maggior parte dei visitatori avevano deciso di visitare Inprint per conoscere meglio tecnologie e sistemi di stampa. Altro grande interesse è stato espresso per inchiostri e supporti di stampa.

 Inprint 2016 si svolgerà a Milano

La prossima edizione di Inprint si svolgerà a Milano dal 15 al 17 novembre 2016 al MiCo (Milano Congressi). La scelta di Milano é stata fatta su ampia richiesta da parte del mercato. Essendo la Lombardia uno dei maggiori centri tecnologici industriali, chimici e manifatturiero con grande reputazione come area all’avanguardia del design e dell’ingegneria la scelta per Milano era una conseguenza logica. Nel 2107 Inprint tornerà in Germania.